Testatina

Valles – Malga Fane

Kompass Cartina Kompass 081

Difficoltà: media
Durata e Lunghezza: 2 ore, 30 min
Dislivello: 350 m
Indicazioni per l'estate: l'itinerario si adatta ad una escursione con il passeggino anche nel periodo estivo

L'Alpe di Fane è forse l'esempio più significativo di un insediamento alpestre in Alto Adige. Più che di una malga, si tratta di un vero villaggio costituito da una manciata di fienili e baite, accoccolati tra loro nella vastità di un paesaggio che d'estate si manifesta in ampie praterie, mentre d'inverno assomiglia ad una fiaba di neve. Quando la neve assedia l'alpeggio, il paesaggio esprime tutta la potenza dei luoghi remoti e allora le baite sembrano stringersi ancora di più tra loro, quasi a cercare calore e compagnia. In una giornata invernale di sole ci si sentirà lontani centinaia di chilometri dalle città frenetiche e chiassose, se invece il tempo odora di neve e il cielo è carico di umide nubi da sud, allora il silenzio diventa assoluto. A purificarsi non saranno solo le orecchie, ma anche gli occhi e i polmoni, come se il mondo avesse deciso di rinascere da capo, ancora privo di inquinamento e di stress dell'anima.
Il paese di Valles si raggiunge imboccando l'omonima valle presso Rio Pusteria. Oltrepassato il paese di ca. 1 km si incontra un parcheggio, da dove, a piedi, si raggiunge in ca. 10 minuti il rifugio Kurzkofelhütte che, oltre ad offrire ristoro, consente anche di noleggiare slittini. Di qui si prosegue lungo una strada battuta nelle neve che costeggia la pista slittino e, con lieve pendenza, punta verso la testata della valle. A ca. 1,5 km dal rifugio, la strada comincia ad affrontare il pendio in una serie di tornanti grazie ai quali guadagna posizioni sempre più panoramiche, fino a scollinare nel pianoro che accoglie l'Alpe di Fane. Le alte vette che circondano l'alpeggio appartengono già a quel mondo remoto e incontaminato che costituisce il cuore della catena alpina. Raggiunta la dozzina di baite corredate da una  graziosa cappelletta, si può trovare rifugio nelle uniche due aperte d'inverno (baita Gatterer e baita Zingerle) in cui si trova tutto ciò di cui si voglia sognare: prelibatezze locali come gli Schlutzkrapfen e ampia scelta di dolci sudtirolesi e bevande calde. Il percorso di ritorno segue la strada dell'andata, ma a questo punto, il sole avrà già percorso un frammento del suo cammino curvo sulla terra e ai nostri piccoli sembrerà gia di aver cambiato fiaba.

Per un piacevole soggiorno
Alberghi: Alpine Wellness Hotel Masl - RioádiáPusteria - tel. +39 0472 547187 - e-mail: info@hotel-masl.com


Testi: A. Fichera

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Listino prezzi
Impressum
Privacy
Casanova