Testatina
Zaino porta bambino Thule Sapling
€ 269,90
€ 243,00

Lo zaino porta bambino Thule Sapling trasporta in modo comodo e sicuro il tuo carico prezioso quando si è in marcia e co...

Miniera e rifugio di Monteneve

Cartina Kompass 043

Per visionare l'itinerario clickate con il mouse sopra la cartina e trascinatela nella direzione desiderata.

Giudizio su questo itinerario: stelle

Questo itinerario ci porta alle storiche miniere di Monteneve, che cessarono la loro attività estrattiva nel 1967, e al relativo rifugio situato poco sopra. I primi riferimenti storici risalgono a 800 anni fa, più precisamente al 1237, e nel corso dei secoli rivestirono un punto di riferimento importante nell'economia della valle; basti pensare che alla fine del 1400 vi lavoravano circa un migliaio di minatori.
Questo centro di estrazione di piombo e zinco non solo è il più alto d'Europa, ma si vanta di avere l'impianto di trasporto su rotaia più lungo del mondo - ben 27 km - che collega la Val Passiria con la Val Ridanna attraverso una ragnatela composta di 150 km di gallerie e pozzi, parzialmente aperti.
Le miniere sono aperte ai visitatori dal 15 giugno al 15 ottobre e vengono proposte interessantissime visite guidate di varia durata che si possono prenotare direttamente presso il centro di Monteneve - tel. 0473-647045 - o le varie associazioni turistiche della valle.
Tempi di percorrenza: dalle 3 alle 5 ore a seconda del sentiero prescelto, compresa la discesa.
Dislivello: da 600 a 689 m a seconda del punto di partenza.
Accesso ed itinerari: dopo aver percorso la val Passiria fino a San Leonardo, si svolta in direzione del passo del Rombo. Per raggiungere Seemoos, la parte bassa della miniera, si può scegliere tra 4 alternative.
La strada più corta inizia dal ponte di Monteneve da dove si può prendere il sentiero per la malga Untergost, 200 m prima del ponte, oppure la scorciatoia subito dopo il ponte, segnavia nr. 31. La vecchia strada militare sale con diverse serpentine fino a Seemoos.
La seconda alternativa parte dai Platterköfl, poco prima dell'albergo Schönau, parcheggio sulla sinistra, da dove parte il sentiero nr. 29 che porta alla malga Obergost, e che poi prosegue all’inizio un po' ripido per poi spianare fino a Seemoos.
Le ultime due alternative partono dall'albergo Schönau-Belprato o dal ponte del Tumulo a circa 8 km dal passo del Rombo, dove la strada fa una curva a gomito, disponibili 2 parcheggi sulla sinistra, segnavia nr. 29. I 2 sentieri si congiungono dopo alcune centinaia di metri e da lì il sentiero all’inizio sale abbastanza ripido per poi addolcirsi offrendo panorami suggestivi all'escursionista fino a Seemoos.
Giunti infine a Seemoos si può scegliere uno dei 3 sentieri che portano a Monteneve (2355 m) e che richiedono un tempo di percorrenza sostanzialmente simile. Il percorso principale, abbastanza largo, procede a serpentine per la valle centrale. La scorciatoia invece, molto più ripida, sale direttamente sopra Seemoos per il Puchertal ed il sentiero dei minatori, anch'esso abbastanza ripido, attraversa il pendio destro al disopra di Seemoos. Le ultime due vie di salita sono attrezzate, nei tratti più esposti, con corde di sicurezza.

Per un piacevole soggiorno
Alberghi: Hotel Schneeberg - Family Resort & Spa - Racines - tel. +39 0472 656232 - e-mail: info@schneeberg.it

Vota questa salita
stella
stellastella
stellastellastella
stellastellastellastella
stellastellastellastellastella

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Giacca Valandré Bifrost

€ 470,00
€ 399,00

Maglia Odlo Shirt l/s crew neck EVOLUTION WARM (uomo)

€ 69,90
€ 59,00

Spirito Gallico Pinum - Dr. Rössler

€ 13,50