Testatina
Maglia ciclismo "Rock Art" quovadis.style (unisex)
€ 36,00

Un viaggio nel passato, mistero e incanto del presente con un design esclusivo. Rock Art, la caccia è aperta! Una magl...

Dove dormire
Shopping
Appuntamenti
Gastronomia
Mostre fotografiche
chiudi

Salite dell'Alto Adige: Passo San Lugano da Ora

altimetria

Km % media % massima
16,30 5,25 12,00
Quota iniziale Quota finale Dislivello
248 1.104 856

Mappa percorso
Cartina Kompass 74

Per visionare l'itinerario clickate con il mouse sopra la cartina e trascinatela nella direzione desiderata.

Giudizio su questo itinerario: stelle

Punto di partenza di questo itinerario nel “Giardino dell'Alto Adige” (la parte più meridionale del Sudtirolo) è l'incrocio della SS 12 del Brennero con la SS 48 delle Dolomiti, al centro del paese di Ora. Partendo dal fondovalle dell'Adige alla modesta quota di 248m, è consigliabile partire presto al mattino, prima che il sole sorga da dietro il Cislon. Il percorso presenta scorci estremamente vari, passando dai meleti della Bassa Atesina, attraverso il paesaggio fiabesco di Castelfeder (chiamato anche Arcadia del Tirolo), fino ad inoltrarsi nelle abetaie e nelle faggete del Parco Naturale del Monte Corno e del Passo di San Lugano. In particolare meritano la veduta aerea della Val d'Adige dal tratto di statale sospeso tra le pareti verticali e le numerose possibilità di compiere brevi varianti con cui allontanarsi dal traffico.
In meno di 1 Km al 6% ci si lascia alle spalle le case e il traffico della statale del Brennero per immergersi nelle colline nodose di Castelfeder attraversate dai meandri della strada. Il percorso è qui, specie al mattino, ombroso e fresco, ma guadagna in breve la sommità di questo terrazzamento magico tra Egna e Ora, su cui sorgono i ruderi di antichissimi insediamenti paleocristiani. Il paesaggio è dolce e macchiato di querce secolari, cespugli mediterranei e radure idilliache, ma è destinato a trasformarsi presto in una serie di pareti rocciose di porfido verticale. In questo tratto infatti la strada, dopo avere percorso 3,5 Km dalla partenza con pendenze quasi costanti intorno al 6%, supera nuovi insediamenti circondati da meleti e colture e punta poi verso un vistoso salto di roccia rossiccia le cui pareti sono rivolte a W. I due tornanti con cui vengono superate le pareti offrono vedute mozzafiato su ampi segmenti della Val d'Adige. Appena lasciati alle spalle i meleti e i campi, la strada percorre 2 Km con pendenza media del 7,5% fino a raggiungere un nuovo terrazzamento coltivato e abitato. Alternando continuamente tra bosco ceduo e paesaggi antropizzati e campi si guadagna quota al ritmo del 6-8% per raggiungere la sommità della valle che conduce verso Fiemme. Qui la strada compie curve ampie in mezzo alla foresta di abeti con brevi strappi al 10% e, visto che il sole a questo punto sarà già alto, è piacevole sciogliere i muscoli sui rettilinei che progressivamente tornano a pendenze del 2-3% fino a quota 915m (Km 11,3 fino Km 12,2). La strada torna a salire al 5-6% per raggiungere quota 1.000m presso Fontanefredde. Di qui mancano poco meno di 3 Km al 3-4% fino al Passo appena percettibile con cui è possibile valicare in Val di Fiemme.

Vota questa salita
stella
stellastella
stellastellastella
stellastellastellastella
stellastellastellastellastella

Comprensori turistici dell'Alto Adige
Comprensori turistici dell'Alto Adige Alta Badia Bolzano Vigneti e Dolomiti Merano e dintorni Plan de Corones Sciliar-Alpe di Siusi Tre Cime Dolomiti Val d'Ega Val Gardena Val Venosta Valle Isarco
Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Sella Brooks B17 Standard

€ 110,00
€ 88,00

Maglietta Odlo Shirt s/s crew neck EVOLUTION LIGHT (uomo)

€ 45,00
€ 38,00

Carrozzina per cane XLC Doggy Van

€ 239,00