Testatina
Maglia ciclismo "Barcode" quovadis.style (unisex)
€ 36,00

Un design esclusivo, una grafica originale e soprattutto fatta bene. Barcode, con ironia ed eleganza evidenzia il deside...

Dove dormire
Shopping
Appuntamenti
Gastronomia
Mostre fotografiche

Da Campo Tures a Bressanone

Cartina Kompass 699



Lunghezza percorso: 50 km
Partenza: Campo Tures (altitudine di 874 m s.l.m)
Arrivo: Bressanone (altitudine 559 m s.l.m)

Bressanone: 1. Piazza Duomo - 2. Giardino dei Signori

Doveva succedere, dopo tutti questi giorni di alta pressione e bel tempo che, prima o poi, la mattina ci avrebbe salutato con cielo grigio ed uggioso. Beh, poco male, visto i nostri obbiettivi odierni che sono più turistici che cicloturistici. Volendo, potevamo tirare diritti agevolmente fino a Bolzano e tentare di prendere il treno per la val Venosta, ma in tal modo avremmo dovuto trascurare Bressanone, antica sede vescovile e graziosissima cittadina della val Isarco. Così, consumata con tutta calma una gustosa colazione in stile tirolese, ci siamo infilati le mantelline e abbiamo preso a ridiscendere la valle per strada statale fino a Brunico e da li, imboccata la ciclabile, ci siamo diretti verso Bressanone. Il percorso si sviluppa a sinistra del fiume Rienza, dalla parte opposta della nazionale, su asfalto generalmente in ottime condizioni, a riprova dell’importanza che le biciclette godono in questa regione. Un’alternativa interessante sarebbe quella di prendere la strada panoramica che da Brunico sale fino a Falzes, da li prosegue per Terento e ridiscende a Vandoies. Ma vista la leggera pioggerellina che, nel frattempo, ci sta facendo compagnia, abbiamo trovato più opportuno raggiungere senza troppe deviazioni il nostro garni.
Il duomo di Bressanone è sicuramente la cosa più interessante da visitare; questo edificio di origine romanica venne eretto nel 1200 e subì, tra il XV e il XVIII secolo, una serie di interventi che gli diedero quell’impronta fortemente barocca che ancora oggi si può ammirare. Delle tracce gotiche si possono invece ancora trovare nel chiostro con delle pitture di buon livello artistico. Altra cosa di rilievo è il Palazzo dei principi vescovi che ospita il Museo Diocesano. Per il resto Bressanone propone un piacevole centro storico in stile gotico, che si può facilmente visitare a piedi, ricco di negozietti caratteristici ed invitanti ristorantini.

Città e comuni lungo il percorso: Campo Tures - Brunico - San Lorenzo di Sebato - Chienes - Rio di Pusteria - Varna - Bressanone

Da vedere: Castel Badia (Sonnegurg) e il Castel San Michele a San Lorenzo di Sebato - Museo Etnografico a Teodone - Duomo e Palazzo Vescovile di Bressanone

Per un piacevole soggiorno in alberghi e appartamenti segnaliamo: Plan de Corones - Valle Isarco

Per un piacevole soggiorno in agritur segnaliamo:
Plan de Corones - Valle Isarco

Per un piacevole soggiorno in campeggi segnaliamo:
Plan de Corones - Valle Isarco

Punti vendita e meccanici:
- Mahlknecht Hermann & Figlio, via Duca Sigismondo 6, Brunico, Tel. 0474 553260;
- Riparazioni Soracase, via Bastioni Minori 5, Bressanone, Tel. 0472 836395

Lago di Varna

Per un piacevole soggiorno
Alberghi: Hotel Innerhofer - Gais - tel. +39 0474 504377 - e-mail: info@hotel-innerhofer.com

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Lampada Lupine Neo 2

€ 185,00

Bicicletta elettrica pieghevole Dahon Ikon ED8 TranzX - 20”

€ 2.199,00
€ 1.869,00

Bicicletta pieghevole Dahon Vybe i3 - 20”

€ 599,00
€ 527,00