Testatina
Orologio GPS da polso Garmin Forerunner 35
€ 199,99
€ 169,99

Cardiofrquenzimetro GPS smart con rilevamento cardio al polso • Tecnologia Garmin Elevate™ per la rilevazione car...

Dove dormire
Shopping
Appuntamenti
Gastronomia
Mostre fotografiche

Il Sasso di Sesto


È un'occasione quasi unica per entrare nel regno incantato delle Dolomiti in pieno inverno con gli sci a piedi.
Pochissime le vette raggiungibili procedendo ininterrottamente, passo dopo passo, con le pelli di foca.
Il Sasso di Sesto è una di queste; cima di quota modesta rispetto le circostanti, (solo 2539 m), meta di una splendida gita da compiere anche nelle corte giornate invernali, tanto più attraente perché veramente alla portata anche di sciatori medi.
Entriamo nel cuore delle Dolomiti di Sesto, tra gruppi celebri quali quello delle Tre Cime di Lavaredo, dei Tre Scarperi, dei Branci e della Croda dei Toni. Dal punto di vista sciistico l'eccezione: una "finestra" che le Dolomiti concedono allo scialpinismo. Ci sarà così consentito di vivere e godere "dal di dentro" panorami stupendi. L'ambiente in cui si svolge l'itinerario, famoso e superbo già nel periodo estivo, d'inverno ci porta in un altro mondo.
Branchi di camosci che attraversano il cammino a rompere un silenzio cristallino tra scorci di panorama fatti di straordinarie sculture di ghiaccio, luci ed ombre per una scenografia fiabesca. Il percorso è realizzabile anche in pieno inverno, ma ricordiamo che le condizioni della neve e del tempo devono - come sempre - essere favorevoli. É un imperativo irrinunciabile! Consultare quindi l'ufficio delle Guide Alpine di Sesto prima di iniziare ed attenersi ai consigli degli esperti. Iniziamo la salita dal parcheggio in Val Fiscalina fino a raggiungere la "Talschlusshütte" per poi piegare a destra e risalire la Valle di Sasso Vecchio riprendendo, a grandi linee, il tracciato estivo. Ben presto la valle si allarga e la nostra cima è visibile: un piccolo grandioso pulpito tra il Rifugio Locatelli e la Torre di Toblin.
Il percorso è inebriante e con un po' d'attenzione, sempre con gli sci ai piedi, si evitano i pendii più ripidi e si raggiunge la breve cresta nord ovest che ci porta in vetta.
Il panorama è tutto un incanto: la vista sulle verticali pareti nord delle Lavaredo, che emergono dal cuore bianco, corre ora a perdifiato tra i giganteschi scogli, raro riscontro in altri luoghi!


Scheda Tecnica:

Partenza: parcheggio in Val Fiscalina.
Dislivello: 1079 m.
Tempo di salita: 3-4 ore.
Periodo: dicembre-aprile.
Difficoltà: MS.
Esposizione: N, NE.
Cartografia: IGM 16 e 17, KOMPASS 57-58.
Accesso: da San Candido si raggiunge Sesto e S. Giuseppe-Moos. Di qui, verso destra, in Val Fiscalina fino al parcheggio.


Testi: Franco Gionco
Alto Adige News Informavacanze

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

T-shirt manica corta Staff Jersey unisex

€ 39,00

Saccoletto Valandré Chill Out 450

€ 361,00
€ 307,00

Saccoletto Valandré Shocking Blue Neo

€ 638,00
€ 542,00