Testatina
Giacca Janker Liebling Verena (donna)
€ 314,90

Il nostro classico Janker Verena Ŕ il mix ideale tra tradizione e modernitÓ. Il taglio semplice e i materiali di qualitÓ...

Dove dormire
Shopping
Appuntamenti
Gastronomia
Mostre fotografiche

IL PAESE E I SUOI PRIMI ABITANTI


L'uomo è certamente arrivato molto tardi nel territorio del Sud Tirolo. Le terre nelle quali prese dimora si configurano nella regione costituita dal bacino idrografico dell'alto corso del fiume Adige fino. alla stretta di Salorno/Salurn. La zona doveva presentarsi particolarmente ostile ai suoi primi abitanti, che vennero a trovarsi in mezzo ad impervie montuosità, imponenti altipiani porfirici, densissimi boschi di conifere, copiosità di corsi fluviali, oltre che a vaste insalubri paludi. I suoi confini, che oggi definiscono la provincia di Bolzano (7.400 kmq), sono: a NW lo spartiacque fra le valli Engadina (Svizzera) e Venosta/Vinschgau; a Nord da un settore del crinale delle Alpi Retiche; ad Est, dallo spartiacque fra le valli della Pusteria/Pustertal e della Drava (Austria); a Sud dagli spartiacque fra le valli del fiume Adige e del Noce, nonchè fra le valli del fiume Isarco e quelle dell'Avisio, del Cordevole e del Boite. In aggiunta alla Val Venosta/Vinschgau, che si estende dal passo Resia a Merano, e alla Pusteria/Pustertal, appartengono al territorio le valli Badia/Abteital, d'Ega/Eggental, d'Ultimo/Ultental, di Funes/Villnösstal, d'Isarco/Eisacktal, di Senàles/Schnalstal, Gardena/Grödnertal, Martello/Martelltal, Passiria/Passeiertal, Solda/Suldental.

La maggiore elevazione è data dal Monte Ortles con 3899 metri.

Le più antiche culture, delle quali si ha testimonianza, appartengono al "Mesolitico", cioè all`età della pietra di mezzo", collocabile dopo l'ultima glaciazione, detta di 'Würm". Siamo intorno all'8300 a.C., quando si verifica il ritiro dei ghiacciai; dopo di che si ha un mutamento nella flora e nella fauna, subentrate a quelle di tipo glaciale. Tutto ciò in conseguenza del clima che, poco per volta, si andrà stabilizzando verso le condizioni del nostro tempo.

L'uomo di questa era non conosce ancora l'agricoltura. Alla sua sussistenza provvede mediante la raccolta di frutti e con la caccia. Bivacchi di cacciatori si sono trovati in più località, fra le quali l'Alpe di Luson, a 2000 metri di quota, e a Novacella/Neustift, vicino a Varna/Vahrn, a 600 m di altitudine.

in questo tempo le armi da caccia sono legate all'industria della selce, caratterizzata dalla costruzione di notevoli quantità di "microlito". L'attività microlitica, geometrizzante, vede spesso associato un particolare tipo di bulino, frequente nell'Europa centro-occidentale. Cos'è questo "microlito"? Si tratta di un piccolissimo utensile di forma trapezoidale o triangolare, lungo non più di cm 2,5, con spessore di solo qualche millimetro, del quale si sono trovati vari depositi in Val Gardena/Grödnertal e persino nei passi del Sella e delle Erbe. Se ne ricavava un attrezzo che veniva munito di manico di legno od osso, utile per la caccia, per raschiare o per tagliare. Manufatti in selce a forma di triangolo sono stati rinvenuti sull'Alpe di Siusi/Seiseralm, in località Schneid.

Abbiamo parlato dell'era mesolitica, lasciando intendere che gli studiosi di oggi si avvalgono di termini particolari per definire il nostro più remoto passato.

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Giacca Giesswein Jonas (uomo)

€ 159,00
€ 143,00

Giacca Walk Giesswein Johann (uomo)

€ 244,90
€ 219,00

Spirito Gallico Pinum - Dr. R÷ssler

€ 13,50