Testatina
Carrozzina multifunzionale Thule Coaster XT
€ 420,00
€ 378,00

Thule Coaster XT Ŕ un carrello da bici facile da usare, che consente di viaggiare in modo sicuro e confortevole e che un...

Dove dormire
Shopping
Appuntamenti
Gastronomia
Mostre fotografiche

Museo Ladino e dei giocattoli

Prima ancora che l'uomo inventasse la ruota, il gioco più antico del mondo fu forse fatto con legnetti e pietre. Entrambi questi materiali hanno segnato l'evoluzione e la storia dell'umanità molto più di qualsiasi altro oggetto. Ancora oggi, in Val Gardena, entrambe le cose assicurano gioco, scoperta e cultura e, non ultima, la bellezza di un paesaggio incredibile.

Vista dall'alto, magari volando in aereo o in parapendio, la Val Gardena dà sempre l'impressione di essere una sorta di plastico, un paesaggio fantastico, perfetto, così armonico nell'equilibrio tra rocce luminose e boschi e prati verdi da sembrare surreale. In effetti questo paesaggio, a prima vista inverosimile, deve tutto alla pietra e al legno, come se tutto il resto, l'acqua, la neve, le nuvole, non fossero altro che un tocco supplementare di colore, una nota sofisticata su un quadro di per sé già riuscito. Tutto si riconduce a questi due elementi che già la natura, prima ancora dell'uomo, ha saputo dosare in una miscela che avrebbe garantito un fascino intramontabile.

Le cose cambiano forma quando le si guarda da prospettive diverse. Dimenticate allora di visitare un museo. Dimenticate di trovarvi nel museo della cultura ladina e prendetelo come un saggio dell'evoluzione naturale delle cose. Da un paesaggio così riuscito, l'uomo ha dovuto e saputo prendersi ció che già era perfetto. Per vivere, sopravvivere, guadagnarsi il cibo e proteggersi dalle bizze climatiche, i primi abitanti di questa valle sospesa sopra la storia non avevano che questo: il legno e la pietra. È proprio il caso di dire „sospesi sopra la storia“ perché, al pari di altre valli dolomitiche, la Val Gardena fu risparmiata dalle molteplici invasioni che attraversarono le Alpi e questo ebbe due conseguenze immediate: la conservazione di una lingua e di una tradizione pressoché intatta da una parte, la noia e l'isolamento dalle grandi vicende che sconvolsero il mondo dall'altra. Diversamente non si spiega come mai, in una valle in cui per secoli fu duro sopravvivere, si sviluppò un'arte così sottile e sofisticata nel creare giocattoli e oggetti per passare il tempo. L'inverno del resto non consentiva di coltivare la terra e di portare il bestiame al pascolo e le giornate, specie quelle in cui nevica fitto, hanno dato una grande spinta allo spirito creativo.
Nella  Cësa di Ladins si trova proprio di tutto ed è per questo che siamo restii a chiamarlo museo. Dai ritrovamenti di fossili che quassù sembrano appartenere ad animali fantastici (si veda l'Ittiosauro di Seceda), alle creature nate da un pezzo di legno e un coltello, in questa casa si torna all'essenza delle cose e alle forze primordiali che hanno creato uno dei luoghi più belli del pianeta. Ci sono tele di inestimabile valore (la Tela Quaresimale di San Giacomo) ed i rari disegni a sanguigna del 1490 di Maso Bierjun. Lasciate perdere il museo e provate a giocare con la fantasia, con il legno e con la pietra. Siete in un paesaggio fantastico, quello delle Dolomiti, e qui ci vuole fantasia per arrivare al cuore delle cose.


Info
17 maggio - 31 ottobre lun-ven ore 10-12, 14-18
luglio - agosto (anche gio) ore 20-22, dom 15-18
Natale e Pasqua lun-ven ore 14-18

Cesa di Ladins
Via Rezia 83
39046 Ortisei
Tel. 0039 0471 797554 - Fax 0039 0471 789798

Prezzi
- adulti € 5,00
- gruppi (oltre 15 persone), studenti, anziani, disabili € 4,00
- studenti (scolaresche) € 2,00
- famiglie (2 adulti con propri figli) € 10,00
- gratuito per bambini e giovani (fino ai 18 a.)


Foto: Casanova

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Loden Wudele foderato (uomo)

€ 607,00
€ 516,00

Piumino Daunex 3 punti di calore Siberiano Medium

€ 299,00
€ 254,00

Carrozzina per cane XLC Doggy Van

€ 239,00