Testatina
Carrellino per bici Bob Yak Cargo
€ 485,00
€ 412,00

Carrellino per bici con telaio stabile in CroMo-Acciaio. Incluso catarifrangente, catarifrangenti per raggi, bandierina ...

Dove dormire
Shopping
Appuntamenti
Gastronomia
Mostre fotografiche

Le ville Bauhaus di Trechiese e la locanda Briol

I boschi di Barbiano, punteggiati di amene radure, sono cosparsi da una manciata di casette preziose, quasi fossero stelle in una galassia di selve. Questi piccoli gioielli nascosti dalla vegetazione in realtà raccontano una storia incredibile, un amore di altri tempi, intriso di una filosofia che a noi oggi sembra esotica, ma che in realtà altro non era che l'eterno anelare dell'uomo ad una ritrovata unione con la natura.

Per prima cosa bisogna immaginarsi la storia, far rivivere personaggi e fatti del secolo scorso. Solo così il sinuoso percorso che culmina in una delle locande più curiose del Tirolo, acquista un significato e diventa comprensibile a noi silenziosi pellegrini di giornate indifferentemente soleggiate o piovose. La bisnonna dell'attuale proprietaria della locanda Briol si chiamava Johanna Ringler e sposò intorno al 1880 un facoltoso commerciante di sete e porcellane, Heinrich Settari, dal quale ebbe 15 figli di cui 14 femmine. Il marito era solito fare un regalo prezioso alla sua consorte per ogni figlio nato, ma la donna preferì ricevere doni che sarebbero andati ai figli piuttosto che un gioiello. Così chiese al marito di costruire una piccola casa nel bosco con tanto di terreno per ognuna delle figlie e passò questo dono alle stesse quando diventarono adulte. Alle figlie però pose le seguenti tre condizioni: di non erigere steccati, di non vendere a nessuno se non ai propri familiari e di conservare foresta, radura e case nell'assoluto rispetto della natura. Vista la numerosità dei figli, la foresta nei pressi delle Tre Chiese di Barbiano si punteggiò di piccole case dallo stile inconfondibile e inserite in modo straordinariamente armonico nella natura circostante. La stessa locanda albergo del Briol è una testimonianza dello stile sobrio e minimalista del Bauhaus, che si diffuse in Europa nella prima metà del XX° secolo. Da allora poco è cambiato: chi decide di soggiornare in questo piccolo albergo, raggiungibile solo attraverso una ripidissima carreggiabile sterrata chiusa alle autovetture private, lo fa per cercare il contatto totale con la natura, una sorta di isolamento dai rumori del traffico, dalla mondanità e dalla frenesia della quotidianità.

Una cosa è certa, Johanna e la sua famiglia lasciarono in questi boschi un ricordo duraturo che oggi è percepibile in ogni svolta dei numerosi sentieri che si snodano fino al Briol. Chi decide di raggiungere il Briol anche solo per aprire i polmoni all'energia cosmica di questi boschi, sarà colpito dal paesaggio al contempo misterioso ed insolito. Ogni villa sembrerà un regalo fatto alle figlie di Johanna, ma anche al viandante che le conterà strada facendo, come fossero petali, ognuna con le sue particolarità, i suoi dettagli, ma tutte rigorosamente senza steccato, tutte immerse in una natura che sfuma verso l'universo.

Da non perdere
non è sempre possibile farsi mostrare le camere dell'albergo, nel rispetto della silenziosa e religiosa riservatezza di questo luogo, ma già pochi passi nell'atrio consentono di ammirare il mobilio, tipica espressione del Bauhaus degli anni '30 del secolo scorso, e dell'atmosfera intatta che si percepisce in questo luogo, così vicino eppure così lontano da tutto.

Info
dal 25 aprile al 15 ottobre 2009

Johanna & Urban von Klebelsberg
39040 Barbiano-Tre Chiese
Val d'Isarco (Bz)
Tel./Fax: 0039 0471 650125
www.briol.it


Foto: Archivio Briol

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Carrozzina multifunzionale Thule Coaster XT

€ 420,00
€ 378,00

Poncho Wudele (donna)

€ 185,00
€ 157,00

Montgomery Wudele (uomo)

€ 607,00
€ 516,00